Login

Login:

Password:

Contatti
Contatti

Contatti:

485215

Online

Online:

30

Membri

Membri:

0

Visitatori

Visitatori:

30

Oggi

Oggi:

380

I capitelli votivi (Tarioi)

Nei tre giorni che precedevano l'Ascensione, lunedì, martedì e mercoledì, gran parte della popolazione del paese partecipava ai riti propiziatori delle "Rogazioni" che coinvolgevano la Parrocchia di Cadola, allora estesa quanto l'attuale comune di Ponte nelle Alpi.

I fedeli a Cadola formavano la processione che si snodava attraverso i paesi di Soccher, Casan, Arsié e Reveane lungo un percorso segnato dai capitelli, presso i quali si sostava per invocare l'aiuto e la protezione divina sui campi.



Capitello dedicato a S. Antonio in località Menarei S. Antonio Capitello dedicato alla Sacra Famiglia Sacra Famiglia
Capitello dedicato alla Madonna Madonna (?) Capitello dedicato a Santa Maria Santa Maria



Capitello di S. Antonio

è posto in località "Menarei" ad Est, lungo la vecchia strada che fino agli inizi del 1900 portava a Pieve d'Alpago.
Dedica: S. Antonio da Padova.
Soggetto: S. Antonio con Bambino.
Conservazione: discreta.
Culto: fiori e candele.
Tipologia: Edicola.
Tecnica: Paramento a sassi intonacato; copertura con lastre di pietra ora ricoperte da tegole.
Note strutturali: Edicola incassata per circa due terzi nel muro di contenimento della strada; piccolo gradino alla base, probabilmente inginocchiatoio.
Anno di costruzione: 1866.
Note: Di proprietà della famiglia Bridda, un tempo della famiglia Levis.
Un tempo era una stazione delle Rogazioni.
Nel 1987 è stata consolidata la volta a sesto ribassatissimo, è stata rifatta la copertura del tetto con tegole, ed è stato dedicato ai 100 anni di Vittoria Rizzo.



  Su


Capitello della Sacra Famiglia

è posto a Sud del paese, all’incrocio tra la vecchia strada per Arsié e la strada interpoderale Casan - Reveane.
Dedica: Sacra Famiglia.
Soggetto: Sacra Famiglia
Tipologia: Edicola.
Tecnica: Paramento in pietra intonacata, copertura con due lastre di pietra.
Conservazione: Buona.
Culto: Fiori e candele.
Note strutturali: Bella edicola, costruita su un muro, caratterizzata dall’avere due nicchie. La copertura è realizzata con due lastre di pietra di notevoli dimensioni. Costruito nel 1805, è probabilmente il più antico dei capitelli della zona, è di proprietà della famiglia Rizzo; recentemente restaurato, è dedicato alla memoria dei fratelli Giuseppe e Domenico "Bari" Rizzo.
La nicchia con volta a botte è dipinta in azzurro e contiene tre immagini della Sacra Famiglia in altrettante nicchiette profonde alcuni centimetri, ricavate sui tre lati interni.
La nicchietta superiore contiene un piccolo Crocifisso.
Al livello del terreno vi è una lastra di pietra come inginocchiatoio.
Nel 2004 è stata oggetto di un lavoro di ristrutturazione che ne ha stravolto l'aspetto distruggendo la copertura in pietra e le modanature di abbellimento.



  Su

Capitello Ovest

è posizionato nella parte Ovest del paese, vicino al Monumento ai caduti.
Dedica: ignota.
Soggetto: Madonna
Tipologia: nicchia
Tecnica: Nicchia nel muro in cemento armato
Conservazione: buona
Culto: fiori
Note: Rifatto una prima volta negli anni 1960 in luogo di un antico capitello ad edicola di notevoli dimensioni, venne sostituito dall’attuale nicchia in seguito alla costruzione di un garage.
Gli anziani ricordano che la vecchia edicola poteva contenere agevolmente una persona, durante la periodica pulizia.
La nicchia realizzata negli anni 1960 era simile al capitello dedicato a Santa Maria, con i conci dell’arco in mattoni.



  Su

Capitello di S. Maria

si trova nel centro del paese, lungo la strada comunale che attraversa il paese.
Dedica: S. Maria (S. Anna prima del rifacimento).
Soggetto: S. Maria.
Tipologia: Nicchia.
Tecnica: Nicchia ricavata in un muro di cemento armato, pietra.
Conservazione: Buona.
Culto: Fiori.
Note: Arco in pietra locale.
Ricostruito nella prima metà degli anni 1960 in luogo di una edicola, in seguito alla risistemazione e allargamento della strada comunale
Prima del rifacimento era dedicato a S. Anna e al suo interno vi era una tela raffigurante la santa.
Attualmente all’interno è collocata una stampa raffigurante S. Maria.
In una vecchia foto si intravede l’edicola precedente, molto rovinata.



  Su



Page took 1.0264 seconds to load.