Login

Login:

Password:

Contatti
Contatti

Contatti:

482557

Online

Online:

32

Membri

Membri:

0

Visitatori

Visitatori:

32

Oggi

Oggi:

400

Monumento ai Caduti

Il Monumento ai Caduti accoglie quanti entrano in paese proveniendo da Cadola lungo la strada provinciale della Val Cantuna. Esso ricorda il sacrificio dei paesani morti a causa della Prima Guerra Mondiale; una lapide è stata aggiunta in ricordo dei caduti del secondo conflitto mondiale.

Inaugurato nel 1923, il monumento è stato realizzato dallo scalpellino Bridda Giuseppe (Bepet) nel calcare del Dolada, arricchito da un braciere con fiamma, scolpito della stessa pietra e da lapidi marmoree recanti le incisioni dei nomi dei caduti con le loro foto in ceramica.

Lapide Est del monumento Lapide in memoria di due bambini del paese morti in seguito allo scoppio di un proiettile di guerra trovato vicino al paese. Insieme a loro si trovavano Nella, sorella di Feliciano, e Aurelio Bridda, salvatisi perché si erano riparati dietro il tronco di un noce.

Bridda Feliciano Bruno
Bridda Vittorio

Lpide Ovest del monumento Caduti nella Prima Guerra Mondiale:

Bridda Giuseppe di Luigi
De Pra Giuseppe di Antonio
De March Pietro di Agostino
Rizzo Domenico fu Vincenzo
Bridda Giuseppe di giovanni
Bridda Giovanni fu Antonio

Lapide Sud del monumento Feliciano Bruno Bridda, caduto nella Seconda Guerra Mondiale; é il fratello del Feliciano Bruno morto bambino e ricordato nella lapide orientata ad est, in memoria del quale era stato chiamato con lo stesso nome, essendo nato solo pochi mesi dopo il tragico evento.


  Su


Page took 0.7815 seconds to load.