Login

Login:

Password:

Contatti
Contatti

Contatti:

483219

Online

Online:

36

Membri

Membri:

0

Visitatori

Visitatori:

36

Oggi

Oggi:

183

Il cielo profondo

Cielo Profondo forse non è il termine appropriato per le foto che seguono: non disponiamo di mezzi sufficienti per addentrarci nelle più lontane profondità dell'Universo, e ci accontentiamo di quello che può mostrarci un piccolo telescopio o un obiettivo di una macchina fotografica.

La nebulosa di Orione La grande nebulosa di Orione (M42), la nebulosa diffusa più luminosa del cielo, visibile ad occhio nudo nella spada che pende dalla cintura di Orione.

Le comete sono oggetti relativamente vicini: si osservano all'interno del nostro sistema solare quando per qualche motivo si distaccano dalla regione detta nube di Oort ed iniziano la loro orbita intorno la Sole. Qualcuna percorre un'orbita ellittica, ritornando ciclicamente nei dintorni del Sole, altre seguino una traiettoria parabolica e si osservano una sola volta.

La cometa Hale Bopp La cometa Hale Bopp, la grande cometa del 1997, è stata avvistata per la prima volta da Alan Hale e Thomas Bopp. Si tratta della cometa più luminosa dal 1976, ed il suo cleo ha un diametro di circa 40 km. Inutile dire che da Arsié è stata vista benissimo, come testimonia questa foto.

I magnifici colori di questa foto non fanno immaginare che una cometa in realtà sia poco più di una palla di neve sporca che, avvicinandosi al Sole, lentamente evapora, lasciando dietro di sè una scia di polvere (coda). A volte si può vedere anche una scia di ioni o gas nella direzione opposta al Sole.

La cometa Hale Bopp Sempre Hale Bopp, questa volta inquadrata tra le montagne intorno ad Arsié.


Foto di Paolo De Pasqual

  Su


Page took 0.8002 seconds to load.